"Beyond digital", come approcciare il mercato cinese - Milano, 18 aprile

Beyond digital
Redazione
19 apr 2019

Il mercato cinese, visto come primo approdo o consolidamento della presenza di un brand. Questo il tema dell'incontro, il primo di una serie, guidato dai colleghi della sede Digital Retex di Shanghai.

Grazie alla crescita continua registrata da decenni, oggi la Cina è la seconda più importante economia del mondo dopo gli Stati Uniti e nettamente avanti a Giappone e Germania.

In continua crescita, il PIL cinese ha raggiunto i 13,6 trilioni di dollari nel 2018, e si prevede per quest’anno una crescita moderata del 6,3%, con 14,46 trilioni di dollari.

Tre i punti principali su cui si è articolata la giornata. Le note generali sul mercato cinese, la metodologia di approccio e i servizi necessari all’obiettivo, i casi di successo.

Al primo punto, l’attenzione si è soffermata sul regolare aumento della spesa al consumo nelle sue varie componenti. Il focus, quindi, ha compreso i comportamenti delle diverse generazioni di consumatori, il turismo e il commercio digitale.

La metodologia "DDD"

Poi si è introdotta la metodologia di lavoro adottata da Retex. “Le tre D” qualificano le azioni necessarie ai brand nell’approccio al mercato cinese.

La prima “D” (discover) riguarda l'individuazione del corretto target di consumatori da raggiungere e fidelizzare. La seconda (deepen) è relativa alla definizione del modello di business e il coinvolgimento di potenziali partner utili alla sua applicazione. La terza (deploy) è riferita al conseguente piano operativo.

La presentazione dei casi di successo, tipica dei settori fashion, luxury e food&beverage, è legata alle caratteristiche tipiche dell’azione di Retex.

Queste sono la partnership strategica, in ambito europeo, con Tencent/WeChat. Poi la presenza di un team di lavoro multilingua e multiculturale, con i conseguenti, indispensabili benefici nella localizzazione dell’intervento. La disponibilità, in ultimo, di una tecnologia proprietaria (Iconic) di grande importanza dato l’alto livello di digitalizzazione della società e del mercato cinese.