Dove siamo

La nostra storia è fatta di diversità, e l’ampiezza della nostra offerta è dovuta a tante ragioni. A volte abbiamo messo a frutto ciò che si faceva anche prima, guidando il traffico tra carrelli, scaffali e barriere cassa. In altre, per governare il cambiamento abbiamo cercato e trovato le persone e i mezzi giusti per farlo. E poi qualche incontro fortunato, sulla strada della Cina o dietro l’angolo, ci ha fatto decidere che il viaggio si poteva fare insieme. Oggi il Gruppo Retex unisce in sé aziende e storie diverse, e ogni giorno se ne scrive qualche pagina in più. Ciò che non cambia, mai, è l’obiettivo comune: l’innovazione.

Milano / /

La nostra sede centrale. Qui il management, le funzioni di staff e parte del business GDO convivono con l’anima cinese di Digital Retex e il gruppo di F&B. Poco distante, un’altra sede prova a contenere l’esplosiva creatività dei colleghi di Nuvicom.

Modena / /

La sede di 3Esse, il nostro system integrator, dove si lavora sulle tecnologie per la GDO, l’infrastruttura di negozio e sui servizi di BI e analytics.

Torino / /

La nostra sede operativa, dove la fanno da padrone i servizi di Help Desk e i muletti del magazzino che movimentano merce per i clienti.

Albenga / /

La nostra sede nella Riviera ligure. Qui hanno origine, grazie al gruppo di Tecno Logica, le applicazioni attive in 1500 supermercati e negozi delle più importanti insegne attive sul mercato.

Firenze / /

Il laboratorio del software. Qui si sviluppano le applicazioni per il mondo della Grande Distribuzione Organizzata.

Ivrea / /

Qui il presidio di sviluppo e supporto della nostra tecnologia di front end, My Trade, e una seconda unità di Help Desk.

Shanghai / /

Il nostro avamposto nel paese del Dragone, dove il nostro team cinese fa da tramite con l’occidente, con attività di consulenza e analisi di mercato.

Londra / /

Sotto il Big Ben introduciamo i principali brand del lusso e della moda sul mercato cinese e ne supportiamo la presenza.

/ / / / / /

"Sono lieto di vedere che siamo diversi. Che insieme si possa diventare più grandi della somma di entrambi"

Leonard Nimoy