Welfare nel carrello e online, la nuova competizione tra Walmart e Amazon

03 apr 2018

Welfare, in origine, indica lo stato sociale che vuole garantire a tutti i cittadini la fruizione dei servizi ritenuti indispensabili. Il Welfare aziendale, più limitatamente, l’insieme delle iniziative di natura contrattuale o unilaterali da parte dell’impresa volte al benessere del lavoratore e della sua famiglia. Walmart e Amazon si trovano adesso a competere proprio sul terreno della sanità, da sempre la parte più importante di ogni Welfare che si rispetti.

Lo scorso gennaio Amazon, Berkshire Hathaway e JPMorgan hanno lanciato una joint venture per ridurre i costi del sistema sanitario americano e migliorare la qualità delle prestazioni tramite le tecnologie. L’obiettivo è quello di fornire ai dipendenti e alle loro famiglie "un'assistenza sanitaria semplificata, di alta qualità, trasparente e a un costo ragionevole". Amazon ha anche lanciato una linea di farmaci da banco con il proprio marchio.

Secondo il Wall Street Journal, Walmart ha avviato nei giorni scorsi le trattative preliminari per il controllo di Humana, una società di assicurazioni mediche con un valore di mercato superiore ai 37 miliardi di dollari. Humana sarebbe la più grande acquisizione nella storia del Retailer, già oggi una delle più grandi farmacie del Paese, che potrebbe presentarsi come sportello unico ai 14 milioni di assicurati di Humana e attirare nuovi clienti attenti alla salute e al benessere. Ma ci sono anche altre ragioni strategiche alla base di questo interesse.

Walmart solo negli Stati Uniti conta 1,5 milioni di dipendenti. "Acquisire Humana – secondo Larry Levitt, vicepresidente della Kaiser Family Foundation, importante centro di ricerca sull'assistenza sanitaria - potrebbe aiutare Walmart a ridurre i costi aziendali per quanto riguarda la forza lavoro”. L'accordo permetterebbe di controllare l'assistenza sanitaria per i suoi dipendenti e una difesa più efficace dalle iniziative di Amazon. Per Neil Saunders, CEO di Global Data Retail, "l'assistenza sanitaria è un importante settore di crescita. Spostarsi su questo terreno darebbe a Walmart una nuova opportunità in un momento in cui i margini al dettaglio sono sotto pressione". Gli assicurati di Humana comprendono milioni di piani di assistenza relativi a Medicare. Se effettivamente Walmart dovesse arrivare al controllo di Humana, potrebbe spingerli a integrare shopping per prodotti di uso quotidiano con le loro prescrizioni mediche presso i 5300 negozi Walmart sparsi sul territorio americano.