Sul “Frecciarossa” della Ristorazione – Prima fermata: via Watt 1

25 giu 2018
Food & Beverage
Lo scorso 21 giugno Retex ha intrattenuto gli operatori della Ristorazione e del Retail sul tema dei cambiamenti, sostanziali e ultrarapidi, nel comparto del Food and Beverage. L’incontro ha avuto luogo nella location di Via Watt 10, a Milano, e ha contato sulla partecipazione di diversi esponenti dei settori interessati. Tra di loro Marco Airoldi di Rossopomodoro, Luca D’Alba di Autogrill e Alessandro Sampaoli di Panino Giusto che hanno guidato la discussione insieme al nostro CEO.

I temi da discutere erano sicuramente molto di più di quanto una mezza giornata consentisse, ma riconducibili a due denominatori comuni.La similitudine con i treni “Frecciarossa” è dovuta alla velocità di cambiamento mostrata negli ultimi tempi nei comportamenti al consumo e la fermata a Milano è resa necessaria dalle opportunità tecnologiche (colte e, soprattutto, da cogliere) utili all’indispensabile innovazione per chi gestisce il servizio.

La portata del fenomeno non ha avuto pari, nella storia recente del comparto, per estensione e profondità. Al punto che di riflesso ne è stata toccata in modo decisivo anche la GDO, e anche altre tipologie di business diverse dalla Distribuzione hanno ritenuto utile andare incontro ad aspetti imprevedibili della domanda dei consumatori. Ne è emblematico il caso della caffetteria Puro Gusto, aperta lo scorso inverno all’interno della filiale Intesa Sanpaolo di Corso Vercelli, a Milano.

Delle caratteristiche primarie del cambiamento e delle risposte necessarie a gestirlo abbiamo parlato più volte e anche ultimamente (in altra parte del sito l’opinione al riguardo di Daniele Favara, responsabile della unit food and beverage in Retex). Un dato su tutti s’impone come centrale: il continuo e progressivo spostamento della spesa alimentare dall’ambito domestico al “Out of Home”. La declinazione tecnologica e applicativa che Retex dà del cambiamento è stata presentata, nella seconda parte dell’incontro, da Antonello Plantamura, capo della linea di servizio “Digital Store” della nostra azienda. Nel suo intervento sono stati presentati, anche in un’inconsueta e accattivante forma narrativa, i punti innovativi dell’offerta: consegna a domicilio, kiosk interattivi, self ordering e sistemi di pagamento. La chiusura è stata affidata a Epson, sponsor dell’evento. Alessio Ughi, dopo aver tratteggiato lo scenario generale del mercato, ha focalizzato l’attenzione sui temi della customer experience e della digitalizzazione dei processi di front end.