Digital Audience in Italia, l’esplosione in un triennio

digital audience
22 nov 2018

Audiweb, l’ente di rilevazione della digital audience in Italia, ha pubblicato oggi i dati relativi al mese di settembre. Lo studio, condotto in collaborazione con Nielsen e realizzato con l’uso di tecnologie particolarmente sofisticate della research company americana, dà indicazioni significative sullo stato dell’evoluzione digitale del Paese.

La digital audience globale nel periodo di osservazione quantifica in 42,7 milioni gli utenti unici che si sono serviti della rete da almeno uno dei dispositivi rilevati tra computer, smartphone e tablet. Questo movimento ha coinvolto quindi complessivamente il 70,5% della popolazione globale. Per quanto concerne la fruizione in mobilità della popolazione maggiorenne (considerata nella fascia dai 18 ai 74 anni) ne è stato interessato il 75,1% del campione, pari a 34,1 milioni di persone collegate via smartphone.

Nel giorno medio si sono mossi su internet almeno una volta 33,5 milioni di utenti dai 2 anni in su, per quasi tre ore in media a persona. Per quanto riguarda il dispositivo d’uso, sempre nel giorno medio 11,7 milioni di utenti si sono serviti del computer (il 19,4% della popolazione di 2+ anni), 5,4 milioni di persone del tablet (l’11,8% della popolazione maggiorenne) e 27,7 milioni da smartphone (il 60,9%).

La composizione della digital audience segna ovviamente la quotidianità più assidua delle persone tra i 18 e i 34 anni, con l’82,4% dei casi rilevati nel giorno medio. Il 74% di questo segmento ha navigato da smartphone, che risulta il dispositivo preferito anche nella fascia delle persone tra i 45 e i 54 anni. Il segmento è presente online nell’81,7% dei casi. La fascia intermedia dei 35-44enni risulta attiva, invece, per il 78,2% dei casi da uno dei device rilevati e nel 65,9% da smartphone.  

Il confronto sul triennio

Le rilevazioni di oggi appaiono ancora più interessanti se confrontate con i dati di tre anni or sono. Nel settembre 2015 questa comprendeva 28,8 milioni di utenti unici (contro i 42,7 attuali). Nel giorno medio erano stati 21,6 milioni gli utenti unici totali, online in media per 2 ore per persona.

Per quanto riguarda il dispositivo d’uso, la rilevazione considerava in un unico insieme smartphone e tablet, per 20,7 milioni di utenti unici mensili, il 47% degli italiani tra i 18 e i 74 anni. Nel giorno medio il traffico mobile interessava 17,5 milioni di utenti collegati, praticamente la metà di quanto avviene oggi, e mediamente meno di due ore a persone contro le tre attuali.

Particolarmente rilevante anche il declino della fruizione di internet da PC. Allora era rappresentata da 26,6 milioni di utenti che, nel triennio, si sono ridotti a meno di 12.