Nuovo “search” e Mini Programs, cresce l’offerta di WeChat ai suoi utenti

17 gen 2018

Una delle prerogative di WeChat che ne spiega il successo e la diffusione è la continua evoluzione tecnologica e applicativa. Nel tracciamento costante degli sviluppi e delle funzionalità l’ultimo caso, in ordine cronologico, è la nuova funzione di ricerca, che ha apportato importanti modifiche alla natura stessa della piattaforma e al modo d’uso per i suoi utenti.

Fino a oggi, lo spazio dedicato ai brand per la pubblicazione dei propri contenuti era riservato agli account ufficiali, che ne disponevano le personalizzazioni utili alla migliore comunicazione aziendale. L’utente di WeChat interessato alle attività del brand e a seguire le sue comunicazioni doveva diventare follower dell’account ufficiale, creando una comunità chiusa di fan (la traduzione letterale dei follower di WeChat è “fans”). Se un follower condivideva un messaggio del brand nel proprio newsfeed, questo sarebbe stato visibile anche al suo “circolo di amici”.

La versione 6.6.1. di WeChat, rilasciata a dicembre 2017, supera questa limitazione.  Prevede infatti un nuovo spazio dove gli utenti possono cercare liberamente i brand di loro interesse e a visualizzarne i contenuti senza essere necessariamente un follower. Molti marchi del lusso usano questo spazio per indirizzare gli utenti a una pagina di e-commerce, sia questa già presente in ambito WeChat o, in alternativa, link al proprio sito cinese.

WeChat sta sviluppando la sua piattaforma in un insieme sempre più esteso di servizi. Questa, a maggio del 2017, è stata arricchita con una funzionalità di ricerca interna diversa da quella proposta da Baidu e Sogou, i principali attori del mercato cinese. La caratterizzazione social è infatti molto più marcata: con l’inserimento di una semplice keyword l’utente WeChat può trovare articoli recenti, menzioni degli amici, e articoli pubblicati all’interno di WeChat da altri account ufficiali.

Il 2017 è stato l’anno dei “Mini programs”(小程序) di WeChat. Questi rispondono all’obiettivo di creare un ecosistema di software leggeri (massimo 1 MB), semplici e di facile uso, eseguibili direttamente senza download.  Sono finalizzati alla fruizione di servizi che vanno dalla multimedialità allo svago, dal gioco all’e-commerce, dall’educazione all’informazione. Nello scorso novembre è stato presentato WeChat Shop mini program, nuovo servizio disponibile per tutte le sue app native per ottimizzare il processo di acquisto su WeChat.

WeChat Shop mini programs e Brand Zone sono l'indicazione più chiara della volontà di Tencent di sviluppare il commercio digitale all’interno della piattaforma.