M-Commerce e WeChat

09 dic 2015
 

La nuova finestra sul mondo cinese: m-commerce e WeChat

Stando all'ultimo report della CNNIC, nell’ultimo anno gli utenti di Internet in Cina sono cresciuti del 6% assestandosi a quota 668 milioni.

Il cellulare, strumento sempre più diffuso

Il PC è ancora il canale preferito con il 56% delle pagine web caricate via desktop. Sono però numeri destinati a diminuire di fronte all’accesso via mobile che registra un trend in forte ascesa. Gli ultimi dati fanno supporre che più della metà dell'attività online avverrà proprio da cellulare per l'inizio dell'anno prossimo. In particolare, il basso reddito e la possibilità di acquistare device economici fa sì che 675 milioni di cinesi scelgano un cellulare al posto di un PC; ciò non sorprende se teniamo conto del costo elevato di un computer e delle dimensioni sempre più grandi dello schermo di uno smartphone (tanto da parlare di phablet). La Cina è il più grande mercato di smartphone in tutto il mondo: si prevede che un terzo di tutti gli smartphone prodotti entro il 2018 saranno destinati proprio ai cinesi. I cellulari sono gli evidenti must-have in Cina. Più della metà della popolazione cinese ne possiede almeno uno, zone rurali comprese, e si calcola che il numero di abbonamenti di telefonia mobile abbia raggiunto la cifra di 1.3 miliardi, con tre nuovi abbonati al secondo.

 La crescita del M-Commerce

I cinesi sono abituati a comprare online, le dimensioni di questo giro d'affari sono gigantesche e in crescita costante: solo nei primi sei mesi del 2015 il mercato online ha registrato un valore superiore a un quarto di trilione in dollari americani. La grande diffusione del telefono cellulare ha pertanto portato ad una crescita esponenziale del m-commerce, ovvero la compra-vendita via smartphone.

"La forza del consumismo cinese"

Se negli Stati Uniti si aspettano il Black Friday e il Cyber Monday per fare acquisti compulsivi, in Cina invece ci si scatena al Single's Day. Lanciato da Alibaba nel 2009 e da lì in poi riproposto ogni 11 novembre, il Single's Day si conferma come il più grande evento di shopping online al mondo. Inutile dire che tutti gli online retailer cinesi abbiano abbracciato questa enorme opportunità di guadagno inasprendo la competizione ai massimi livelli. Per dare un'idea di questo imponente giro d'affari, nel 2015 i cinesi hanno speso più di 9 miliardi di dollari solo nelle prime dodici ore con 120.000 ordini al minuto! Alibaba attesta che le transazioni via mobile rappresentano il 70% delle vendite totali con circa 27 milioni di acquisti da smartphone nella prima ora.

App mobile-friendly 

In questo contesto, le app che permettono di avviare transazioni e di usufruire di servizi direttamente dal proprio cellulare sono quelle che riscuotono il maggior successo destinato a durare nel tempo. L’app che registra la più alta crescita di iscritti è WeChat (o Weixin); i suoi punti di forza sono essenzialmente due: la globalità e il grande potere di ritenzione. Chi scarica WeChat infatti finisce per usarlo spesso e in modo costante: dal mettersi d'accordo per un caffè con gli amici al chiamare il taxi, dal lanciare una campagna marketing al comprarsi l'ultimo maglione in saldo.

Fare affari in Cina

Chi è interessato a portare il proprio business in Cina deve tener conto delle abitudini del consumatore medio cinese, molto diverse dall’occidentale. Lì la popolarità delle app di messaggistica istantanea e le dimensioni gigantesche del m-commerce hanno aperto un mondo tutto nuovo di opportunità per le imprese. E’ facile intuire come sia importante concentrarsi su piattaforme di shopping online mobile-friendly sfruttando il social engagement. Una campagna marketing efficace ora si focalizza sull'intimità della conversazione one-to-one offrendo contenuti di qualità in modo costante.

Chiedi aiuto a chi se ne intende

Tuttavia la Cina è un mercato ancora abbastanza giovane per la media impresa occidentale e cercare di orientarsi può rivelarsi una fatica immane: è di grande, anzi, grandissimo aiuto l'azione di un'agenzia specializzata che sappia come muoversi nel settore e che conosca le preferenze dei consumatori. WeToBusiness ne è un esempio: contando su un team giovane e competente sul mondo dei social media in Cina, può aiutarti a sviluppare servizi per la tua azienda. Qualche dato:
  • Internet User: 668 milioni, con una crescita del 6% nell'ultimo anno
  • Social Media User: 659 milioni, più di Stati Uniti ed Europa messi insieme
  • Unique Mobile User: 675 milioni, responsabili di 1.3 miliardi di mobile subscription
  • Mobile Internet User: 594 milioni, che rappresentano circa il 90% dei internet user totali
  • Mobile Social Media User: 574 milioni, cresciuti di 15 milioni nell'ultimo anno