“Beyond borders”: il nuovo turista cinese nel workshop di Digital Retex

 

“Beyond Borders”, Workshop – Milano, 24 ottobre, presso Officina 22

Sono stati ben 135 i milioni di cittadini della Repubblica Popolare che l’anno scorso si sono messi in viaggio: un decimo della popolazione totale, visto che il 90% dei cinesi non ha né richiede il passaporto. Se la maggior parte di questi (il 76%) si è trattenuta nei paesi asiatici, l’11% ha scelto invece mete europee. Secondo una ricerca della United nation world tourism organization, entro il 2020 il flusso dei turisti cinesi verso l’estero sarà di gran lunga il più importante nel mondo.

L’Italia è una delle mete più ambite dal turismo cinese. Secondo Istat-Confturismo i cittadini cinesi che nel 2016 hanno visitato il nostro Paese sono stati circa 3,7 milioni, (+1,5 milioni nel biennio 2015-2016). E sempre l’Italia è la destinazione di viaggio per la quale i cinesi spendono di più: 918 euro in media. Nel complesso ben il 29% della spesa turistica straniera in Italia è sostenuta dai viaggiatori cinesi. A Milano capitale della moda, in particolare, nel primo trimestre di quest’anno le attività commerciali hanno assorbito il 39% del denaro speso dai turisti del Dragone nei loro soggiorni italiani.

Il workshop di Digital Retex ha richiamato l’attenzione dei brand ospiti sull’evoluzione del profilo consumatore cinese, delle sue propensioni all’acquisto e delle tendenze che ne influenzano la vita quotidiana. Per definire una relazione commerciale con questo imponente flusso di potenziali clienti il digital marketing e le campagne sui social media sono strumenti irrinunciabili. Nella strategia d’approccio a questi consumatori gioca un ruolo centrale la piattaforma di servizi digitali WeChat. Questo grazie alla sua enorme diffusione: più di 900 milioni di utenti, l’87% dei quali compreso tra i 18 e i 35 anni e residente per lo più nelle più grandi città cinesi più importanti.

A guidare il workshop e il confronto con i partecipanti Fausto Caprini, il nostro amministratore delegato; Andrea Ghizzoni, direttore europeo di Tencent (il colosso digitale cinese cui WeChat fa riferimento); Nicola Canzian, managing director di Digital Retex.

 

SCARICA LA PRESENTAZIONE

 

 

 


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close