MDD (Marca del Distributore), il nuovo brand italiano vale più di 10 miliardi

 

‘Marca del Distributore’ (MDD) è l’italianissima definizione di ciò che abbiamo sempre chiamato Private Label. Marca 2018, il Salone internazionale organizzato da Bologna Fiere in collaborazione con l’Associazione della Distribuzione Moderna (ADM), sancisce l’evidenza dei risultati del nuovo brand oltre le aspettative.

Per la prima volta MDD è al giro di boa, superando in Italia i 10 miliardi di ricavi nel largo consumo confezionato, con un trend di crescita costante. Nel 2017 si consolida il risultato nel Largo Consumo Confezionato (LCC) con +266 milioni di euro sull’anno precedente.  Sale al 18,7% la quota dei prodotti acquistati dai consumatori italiani sul totale della spesa nel carrello. In un contesto di mercato che appare globalmente in ripresa, MDD fa registrare un aumento delle vendite sia a valore (+2,7%) che a volume (+1,7%).

Molte le indicazioni interessanti sull’andamento della Marca del Distributore nei diversi segmenti di mercato. Questa cresce di più nel segmento sulla fascia alta di consumo con le tipologie premium (+17,9% a valore), bio-eco (+10,5%) e del cibo funzionale (+ 10,2%). L’indice di prezzo risulta sale a +0,5 rispetto al 2016. La pressione promozionale risulta in flessione per tutti i canali considerati (-0,4% nell’iper, -0,5% nel super, – 0,6%, nel libero servizio -0,8%).

Il comparto Discount è per sua natura l’indicatore più evidente della crescita MDD. La quota di mercato ha superato infatti il 57%, in crescita del 3,1% sull’anno precedente. Nell’Italia meridionale MDD arriva a quota 61,3%. Musica diversa per l’Ipermercato, dove la quota rimane inalterata (15,6%), ma si contraggono, pur se di poco, le vendite (-0,9% a valore).

Spostando l’attenzione sugli assortimenti l’offerta MDD nel 2017 è aumentata in tutti i canali distributivi. I numeri delle referenze per canale risultano:

  • ipermercato: 2193 (+5,5%)
  • supermercato:1473 (+10%)
  • libero servizio: 814 (+ 7,8%)
  • discount: 1333 (+ 9,5%)

Ancora un’evidenza particolare per il Meridione. Nel corso del 2017 il trend delle vendite a valore della MDD (+4,1%) si è posto nettamente oltre la media nazionale (+2,3).  Resta però lontana la parità di fatto con il resto del Paese: la quota nel sud è del 13,1%, a fronte del 18,7% del totale Italia.

MDD ha modificato la sua essenza, passando da outsider a supporto della marginalità delle insegne a vero e proprio brand che valorizza sempre più prodotti bio, salutistici e funzionali, ma anche le tipicità dei territori e delle piccole realtà semi-artigianali. Quella che prima era definita private label è diventata Marca del Distributore: non più private, perché è venduta all’estero e on line, e si sta affermando sempre più come un prodotto pari all’industria di marca, in grado di fornire un contributo all’intero sistema paese Italia. L’industria della distribuzione con il suo indotto vale il 7% di valore aggiunto del Pil e il 9% rispetto all’occupazione, a livello nazionale

Giorgio Santambrogio, Presidente di ADM

 

 

 


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close