Retex incontra GetYourBill: basta attese, la fattura corre sul POS.

 

GetYourBill è una tecnologia italiana che permette a qualunque esercizio, artigiano o professionista di emettere istantaneamente le fatture per i propri clienti. Attraverso i POS e i sistemi di cassa può essere registrato qualsiasi acquisto effettuato dai soggetti IVA e dai privati che lo richiedono. Questo senza l’inserimento dei dati anagrafici, riconoscendo il cliente dalla carta di pagamento o dalla partita IVA. Il tempo dell’operazione è drasticamente ridotto: da tre-cinque minuti a trenta secondi, basta attese e code alla cassa.

È un servizio gestito in cloud, di grande utilità per chi vuole scaricare le proprie spese, fatturando importi di qualsiasi entità anche nei punti vendita dove i dati aziendali non sono stati precedentemente registrati.

Retex si propone alla Ristorazione con un insieme considerevole di competenze, applicazioni, tecnologie e capacità di servizio, e con GetYourBill aggiunge una componente di pregio alla propria offerta.  Alla nostra azienda, quindi, il compito della distribuzione commerciale e dell’integrazione del servizio nelle soluzioni gestionali più diffuse (quali Oracle Simphony, TcPos e altre) nella Ristorazione internazionale.

Per i processi di front office, la partnership con Ultroneo – l’azienda italiana cui si deve lo sviluppo di GetYourBill – riflette la grande importanza che attribuiamo alla riduzione dei tempi di attesa del cliente.

Con un fatturato di 41 miliardi di euro nel 2017, la Ristorazione è il terzo mercato in Europa dopo Regno Unito e Spagna. Nella filiera agroalimentare italiana è più importante ancora di Agricoltura e Industria Alimentare; nei numeri del rapporto annuale di FIPE (Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi) il comparto ha guadagnato una domanda di 2,5 miliardi di euro sull’anno precedente e mantenuto l’occupazione in crescita (+17%), in controtendenza alla crisi che ne ha segnato gli ultimi anni. La crescita dei consumi fuori casa, in particolare, ha fatto sì che la Ristorazione incida oggi sulla spesa alimentare dei nostri connazionali per ben 75 miliardi di euro su 208, il 36% del totale.


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close